Crea sito

Fail0verflow Ha Avviato GNU/Linux su Nintendo Switch [UPDATE]

Fail0verflow GNU Linux su Nintendo Switch

Un gruppo di hacker è riuscito ad installare una distribuzione GNU/Linux su Nintendo Switch, il team chiamato Fail0verflow direbbe di aver sfruttato un exploit che Nintendo non può risolvere sulle macchine già in circolo. L’exploit infatti non coinvolge direttamente la console Nintendo Switch o il suo sistema operativo, ma solo una sua componente, la boot ROM del SoC Nvidia Tegra X1.

Questa parte dell’hardware si occupa appunto del boot, dell’avvio della console e non può essere aggiornato con un firmware più recente stando al team Fail0verflow, ROM significa Read Only Memory, una memoria di sola lettura, che non può essere quindi riscritta e modificata, ma può essere sfruttata per far avviare qualcosa prima dell’avvio della console. Per risolvere il problema Nintendo deve chiedere delle modifiche hardware a Nvidia possibili solo sulle prossime console in vendita con un eventuale nuovo chip corretto.

Ovviamente installare Linux su una console Nintendo Switch implica poter avviare presumibilmente qualsiasi tipo di software e sfruttare la console come un tablet, un PC o permettere di avviare software Homebrew, sia tramite programmi creati ad hoc per un eventuale distribuzione per Nintendo Switch e sia tramite altri sistemi già usati in passato che sfruttando lo stesso exploit del chip Nvidia Tegra X1 possono permettere di apportare modifiche alla console per avviare software non ufficiali e aprire la strada agli Homebrew.

[EDIT: Il sistema operativo installato è basato su GNU/Linux e ha come desktop environment KDE Plasma, c’è il supporto a tutte le principali funzionalità della console, multitouch, connessioni internet, controllo luminosità, browser web, grafica 3D e molte altre funzioni che trasformano a tutti gli effetti la console in un piccolo tablet.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

, , , , ,

No comments yet.

La tua opinione è importante, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes


Privacy Policy Cookie Policy