Crea sito

Nintendo Attacca chi Vende SX OS

SX OS Nintendo Switch

Grazie a una vulnerabilità hardware su cui Nintendo non può fare nulla, la community di Homebrew per Nintendo Switch è stata fiorente. Ma mentre la comunità di hacking di Nintendo Switch è stata per lo più benigna, un gruppo ha sviluppato il proprio sistema operativo hackerato sviluppato appositamente per la pirateria dei software e ha venduto dispositivi e licenze software. Il gruppo, Team-Xecuter, ha affermato che il suo prossimo dispositivo funzionerà su aggiornamenti hardware (incluso il Nintendo Switch Lite), quindi ora Nintendo sta reagendo. Proprio come nelle generazioni precedenti, una nuova causa contro l’hacking di Nintendo Switch sta cercando i punti vendita che vendono questi dispositivi.

Nintendo ha presentato due cause legali nel maggio 2020, una in Ohio e una a Seattle. La causa di Seattle ha come obiettivo specifico un particolare sito web, UberChips, mentre la causa in Ohio ha diversi imputati anonimi. Questi sono tutti siti Web che vendono prodotti del Team-Xecuter, che installano e abilitano il software “SX OS”. Sui nuovi modelli di Nintendo Switch, ciò richiede una modifica hardware, mentre sui modelli di lancio è molto più semplice.

Nintendo chiede danni per 2500$ per ogni vendita e la fine immediata delle vendite di questi dispositivi. Nintendo chiede inoltre che le scorte esistenti di questi dispositivi vengano sequestrate e distrutte. Mentre il team legale della società ha fatto parlare di sè per un po’ di recente per azioni contro i siti di ROM e i giochi dei fan, Nintendo ha anche una lunga storia di combattimenti contro i dispositivi che aggirano le protezioni, di solito rivolti ai rivenditori che li immettono sul mercato.

La tua opinione è importante, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.