Crea sito

ARMS non Richiede i Sensori di Movimento

ARMS non richiede i sensori di movimento

Sebbene nella maggior parte dei video, nella presentazione e nel Treehouse l’abbiamo sempre visto giocare con i Joy-Con, ARMS non richiede i sensori di movimento. È sicuramente molto più di effetto e suggestivo vederlo giocare muovendo le mani, simulando pugni e parate, e guidando i nostri colpi con la torsione di un polso o altri movimenti delle mani, e probabilmente è anche più coinvolgente e semplice, ma ARMS è compatibile anche con altri controlli. I controlli con le leve e i tasti, del Joy-Con o delle altre combinazioni di joypad disponibili per il Nintendo Switch, sono non solo possibili, ma molto accurati stando a chi ha provato sia i vari dispositivi che il gioco utilizzando la configurazione classica, ovvero senza i sensori di movimento.

Sicuramente però è meno immediato e c’è bisogno di farci la mano, con i sensori di movimento può venire tutto molto naturale, ma per i giocatori abituati ai joypad, probabilmente una volta presa confidenza con i controlli, può essere la soluzione migliore.

Si tratta comunque di una novità, abbiamo visto su Wii e Wii U che solitamente i giochi che utilizzano le combinazioni di sensori di movimento, singolo Wiimote o Wiimote e Nunchuck, sono sempre stati pensati esclusivamente per essere giocati con essi, per dare il meglio in quel modo e non prevedendo altri tipi di controlli. Nintendo Switch invece vuole venire incontro sia a chi preferisce un approccio più casual e fare un minimo di attività fisica giocando, sia a chi più tradizionalista e hardcore preferisce il joypad e i controlli con i tasti, mostrandosi una console ibrida anche in questo senso.

La tua opinione è importante, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.