Crea sito

Tante Novità su Dragon Quest XI

Dragon Quest XI Nintendo Switch Nintendo 3DS

Di Dragon Quest XI nelle ultime settimane sono uscite tantissime informazioni, sono tante le novità che l’ultimo capitolo apporta alla serie. Il gioco arriverà in Giappone il 29 luglio 2017, sia per PlayStation 4 che per 3DS, a cui si aggiunge anche la versione pr Nintendo Switch. Le due versioni del gioco sono un po’ differenti e in particolare quella per Nintendo 3DS ne sfrutta alcune delle sue caratteristiche. Su Nintendo 3DS Dragon Quest XI si può giocare sia con la moderna grafica in 3D che con la grafica classica dei vecchi capitoli di Dragon Quest e inoltre è compatibile con lo StreetPass.

Yocchi e StreetPass in Dragon Quest XI

Nel gioco si incontrano dei mostri detti Yocchi, una speciale tribù delle “Incarnazioni del Tempo”. Andando a visitare il villaggio degli Yocchi si può accedere alle funzioni StreetPass. Gli Yocchi trovati possono essere usati per creare dei team, fino ad otto Yocchi per team, per affrontare dei dungeon chiamati “Time-Crossing Dungeon”, che forniranno, se completati, alcuni premi speciali e affrontare un potente guardiano finale. Gli Yocchi possono essere collezionati o scambiati tramite StreetPass così da poterne ottenere anche alcuni più potenti saliti da altri giocatori. Completando i dungeon si ricevono anche delle “Adventure Log Passwords” che permettono poi, una volta consegnate allo Yocchi anziano, di visitare i mondi dei Dragon Quest passati.

Spell of Restoration e Password in Dragon Quest XI

Una funzione comune a tutte le versioni di Dragon Quest XI è lo “Spell of Restoration”, un incantesimo che attiva una funzione che fornisce unc odice che può essere inserito in gioco, nell’adventure log menu, che permette di continuare un gioco da “più o meno” dove lo si era lasciato, permettendo di inserire il nome del proprio personaggio e l’avanzamento del gioco. La funzione serve a continuare una partita su di un altro dispositivo, utile ad esempio se si possedesse il gioco si più piattaforme. In ogni caso il livello, le monete e i progressi non sono esattamente quelli che abbiamo in gioco, ma una stima del livello, le monete e i progressi che mediamente si dovrebbero avere nel punto in cui si è arrivati quando si è avuta la password.

Un’altra piccola caratteristica dello “Spell of Restoration” è che permette di iniziare una nuova avventura con un codice della versione Famicon di Dragon Quest e Dragon Quest II dando un po’ di monete extra che possono essere molto utili nelle prime fasi di gioco.

Lo Skill Panel e le Abilità in Dragon Quest XI

Dragon Quest XI ha un sistema di abilità visualizzato tramite lo “Skill Panel”, un pannello simile a quello degli ultimi Final Fantasy, Square Enix ha fornito alcune immagini che mostrano come funziona. Lo “Skill Panel” è un sistema che permette di utilizzare i punti guadagnati salendo di livello. Utilizzando i punti si potranno girare dei pannelli nello “Skill Panel” che insegneranno al personaggio nuove abilità, daranno incrementi di stato ed altro ancora. Le abilità variano da personaggio a personaggio e sono uniche e legate anche al tipo di arma utilizzato. Il sistema dà una certa liberta nello scegliere e nel personalizzare i propri personaggi.

Zone e Co-op Skills in Dragon Quest XI

Una nuova caratteristica è stata introdotta nel sistema di combattimento di Dragon Quest XI, chiamata “Zone”, che permette di effettuare le “Co-op Skills”. Durante una battaglia il protagonista può essere circondato da un’aura azzurra che indica l’attivazione della “Zone”. Quando questa è attiva le caratteristiche del protagonista aumentano temporaneamente. Questa condizione rimane attiva per un po’ e può essere utilizzata anche nella battaglia successiva se non è ancora scomparsa. Prendendo un grosso quantitativo di danni, ma anche in altri modi, si aumenta la possibilità di attivare la “Zone”. Una volta attiva è possibile effettuare le “Co-op Skills” che permettono di eseguire potenti attacchi in collaborazione con gli alleati. Ci sono moltissime abilità che si possono utilizzare in questo modo, basate sugli incantesimi e le abilità dei vari personaggi. Bisogna però tenere a mente che anche i mostri possono attivare la “Zone” e utilizzare le “Co-op Skills”.

Le Cavalcature e le Aree Inaccesibili in Dragon Quest XI

In Dragon Quest XI è possibile ottenere speciali cavalcature, dei mostri cavalcabili, che possono aiutare in differenti modi il giocatore ad affrontare il gioco. Si possono ad esempio raggiungere alcune aree, o superare alcuni ostacoli presenti nei dungeon, che normalmente non potrebbero essere raggiunte. Al momento si conoscono solo quattro di queste cavalcature. Il Dragon Rider che permette di volare e raggiungere alcune aree inaccessibili. Lo Skull Rider permette di arrampicarsi sulle pendici di montagne o sui muri di alcuni dungeon, permettendo csì di superare alcuni ostacolo o raggiungere aree altrimenti irraggiungibili. Il Bee Rider permette di sorvolare i laghi e accedere a determinate aree. L’ultima cavalcatura conosciuta è il Pearlmobile una strana creatura meccanica fatta di un metallo perlaceo che permette di effettuare alti balzi, sempre allo scopo di raggiungere aree inaccessibili.

Le cavalcature non vanno catturate cercando di entrare in amicizia con i mostri così come accade in Dragon Quest Monsters, ma è sufficiente semplicemente sconfiggerli in battaglia per renderli disponibili come cavalcature.

Mysterious Forge e Miglioramento degli Equipaggiamenti in Dragon Quest XI

In Dragon Quest XI esiste anche un sistema per migliorare i propri equipaggiamenti tramite la “Mysterious Forge”. Il funzionamento è molto semplice, per prima cosa bisogna procurarsi un “Recipe” che può essere trovato in alcuni luoghi sparsi per la mappa, come ad esempio una libreria in un edificio, poi è necessario procurarsi i materiali adatti, rintracciabili in differenti parti del mondo a seconda del tipo di materiale necessario. Una volta procuratosi il necessario bisogna trovare una forgia e cercare di riempire il più possibile una barra, cercando di raggiungere la zona di successo, che determina l’effettivo successo della forgiatura. Per aumentare il successo è possibile usare anche delle abilità o delle gemme che si ottengono avendo successo con la forgiatura. Le gemme possono essere usate per migliorare dell’equipaggiamento già in possesso. La forgiatura serve quindi sia a migliorare che a creare nuovi equipaggiamenti. Se non si ha successo con la forgiatura non si perderà l’equipaggiamento, ma semplicemente non si riuscirà a migliorarne la qualità.

Corsa dei Cavalli e Casinò in Dragon Quest XI

In Dragon Quest XI, come negli altri capitoli, c’è il casinò che permette di utilizzare i coin per ricevere alcuni premi rari. Nel casinò sono presenti i classici giochi, la roulette, le slot machines e il poker, ma questa volta ad essi si affianca la nuova corsa dei cavalli. Si potrebbe pensare che si tratti di una corsa di cavalli in cui si scommette su di un cavallo sperando di vincere altri coin, invece no, si tratta di una corsa in cui è il giocatore a salire su di un cavallo per gareggiare, cercando di arrivare per primo e di fare il miglior tempo per ricevere dei premi. Nelle corse sono presenti vari ostacoli per rendere le cose più difficili, si devono scansare delle zucche sparse per il tracciato e ci sono delle rampe che aumentano la velocità o che rallentano.

Come negli altri capitoli del gioco anche in Dragon Quest XI saranno presenti le minimedaglie da conquistare e trovare in giro per il mondo, minimedaglie che potranno poi essere scambiate con premi rari.

Altre Novità in Dragon Quest XI

Ci sono poi tantissime altre piccole novità in Dragon Quest XI, e magari ne sentiremo ancora altre in futuro. Giusto per citarne alcune di cui si conoscono un po’ meno dettagli, sappiamo che in Dragon Quest XI possiamo personalizzare a piacimento il personaggio principale, cambiandone molti elementi dell’aspetto.

Un’altra caratteristica del gioco è il cosiddetto “Restrictive Play” che permette di imporre delle limitazioni prima di iniziare il gioco, per rendere il gioco più interessante e difficile, aumentandone la sfida. Sappiamo che ci sono quattro differenti opzioni tra cui scegliere, la prima di queste impedisce di comprare oggetti nei negozi, quindi ogni pezzo del proprio equipaggiamento deve essere trovato o forgiato autonomamente. La seconda opzione invece disabilità la possibilità di scappare dai combattimenti, quindi si è obbligati ad affrontarli tutti in qualsiasi momento e in qualsiasi condizione ci si trovi. La terza opzione disabilità le armature, il personaggio non potrà indossarle e sarà quindi molto più vulnerabile agli attacchi dei mostri. La quarta opzione rende molto più complesso l’interagire con i PNG, il personaggio è così timido che ogni volta che tenta di interagire con un PNG donna abbasserà gli occhi e non riuscirà a dire nulla.

Per finire un video del prologo di Dragon Quest XI.

Dragon Quest XI arriverà in Giappone per Nintendo 3DS e PlayStation 4 domani 29 luglio 2017. Non c’è ancora una data per l’arrivo in Europa e in Nord America, nè si conosce ancora molto sulla versione per Nintendo Switch.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

, , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

*


Powered by WordPress. Designed by WooThemes